Il mercato immobiliare e creditizio dal 2007 ad oggi in Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa

Dalla seconda metà degli anni ’90 il mercato immobiliare italiano ha registrato una fase espansiva.

La ragione di questo ciclo positivo, secondo gli esperti dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, è da ricercarsi nel basso livello dei tassi di interesse sui mutui, seguito all’introduzione della moneta unica che ha generato una maggiore propensione all’indebitamento e di conseguenza una crescente domanda di abitazione; a questo poi si deve aggiungere la volatilità che ha interessato i mercati finanziari. Tutti questi elementi combinati hanno portato ad un incremento dei volumi di compravendita con un picco nel 2006 con quasi 845 mila transazioni e ad una crescita dei valori che si è protratta fino al 2007, anno in cui il mercato immobiliare inverte il trend. La fase discendente del ciclo immobiliare ha avuto inizio infatti nel secondo semestre del 2007, quando per la prima volta, i prezzi degli immobili hanno segnalato una contrazione.

Vediamo cosa è successo anno per anno fino ad oggi.

Puoi vedere tutto qui