3 passi per comprare casa senza errori!

Il momento in cui si decide di comprare casa coincide molte volte com pensieri relativi al compromisso e al rischio.

L’acquisto di casa è considereto un grande investimento. Anche per coloro che investono sull’immobile per professine, ovvero, persone e imprese che comprano case solo per avere un retorno. È una decisione che implica molta riflessione, è bem calacolata e normalmente non è emotvamente coinvolgente come lo è l’acquisto effettualto da chi compra casa nell’ottica di utilizzare il bene a suo uso e consumo.

È importante dire che in entrambi i casi, e sempre che ci troviamo a fare un acquisto del genere, un investimento, sia che venga utilizzato capitale personale o capitale prestato da una banca, stiamo affrontando un rischio a tutti gli effetti.

I comuni mortali hanno due grandi paure in mente quando comprano casa: paura di sbagliarsi comprando la casa di cui non hanno bisogno; o paura di essere ingannati comprando una casa invece di un’altra.

In questo articolo vi parlerò della prima paura, la paura di sbagliarsi.

Sento dire molte volte “ comprare casa non è come comprare un paio di scarpe”. In effetti, se ci sbagliamo a comprare un paio di scarpe possiamo sempre darle indietro per un altro paio, e la perdita in termini monetari non è di grande entità. Sbagliarsi quando si acquista casa è un’esperienza che nessuno vorrebbe avere. Ho deciso così di scrivere questo articolo con i 3 consigli basici per garantire dia ver fatto la scelta giusta e essere meno stressati:

 

1 – Prima di iniziare il processo di acquisto bisogna riunirsi con tutta la famiglia, piccola o grande che sai, o farsi consigliare da chi vi conosce molto bene. L’obiettivo è saper rispondere ad alcune domande fondamentali che potranno aiutarvi a orientare la vostra decisione sull’acquisto immediato o a lungo termine:

  • Perchè comprare casa?
  • Comprare casa per farci cosa?
  • Quando comprare casa?

Prendersi del tempo e sapere come rispondere a queste domande è fondamentale, in quanto l’acquisto di casa è di solito correlato con un bisogno di cambiamento di vita. Avere una motivazione chiara aiuta a rendere più logico il processo decisionale. I motivi più comuni sono: il matrimonio; lasciare la casa dei genitori; i figli; il divorzio; cambiare lavoro; cambiare di stile di vita, tra gli altri. La cosa importante è riuscire a trovare la vera motivazione, per poter valutare l’urgenza di mettere in pratica la decisione, vale a dire, fissare una scadenza per l’acquisto. Se vi rendete conto che non c’è motivo di comprare o  di cambiare casa, dovreste aspettare e posticipare l’acquisto.

 

 2 –  Se invece, avete risposto alle domande precedenti, e  c’è effettivamente una ragione chiara e urgente per comprare (Attenzione che il mercato immobiliare è lento e l’urgenza è misurata in mesi). Una volta che avete deciso di comprare, dovreste iniziare a pensare a quello di cui avete davvero bisogno. È in questa fase che di solito le persone diventano emotive e vogliono visitare molte case al fine di trovare la casa perfetta ovvero le 2B: bella e a buon mercato!

Va notato che le case, come altri prodotti, sono costose o a buon mercato rispetto ad altri prodotti di caratteristiche simili, sono anche prodotti unici e ciò che viene venduto oggi non torna disponibile sul mercato, almeno non tanto presto, o mai più. Quello che  consiglio di fare è redigere una lista onesta dei tuoi bisogni e desideri.

Mettere in ordine le 3 esigenze che hanno prevalso nel processo decisionale e che risolvono il vostro “problema”, in queste 3 esigenze si può anche includere la zona, non dimenticare che gli immobili sono tali perche non si possono spostare; quindi la zona o il quartiere è forse uno dei fattori più importanti per il processo decisionale.

Definite cosa è al primo posto, e così via, e da questo momento potete già avere una visione chiara di come deve essere la vostra casa ideale, perché avete già identificato ciò di cui realmente avete bisogno e ora sì, si potete iniziare a cercare e visitare immobili, vedrete che diventerete molto più coscienti, obiettivi e avrete meno paura, inoltre, perderete meno tempo.

 

 3 –  Abbiamo tutti un limite finanziario per l’acquisto, quindi sarà importante verificare se avete bisogno di finanziamenti o meno.

Se non avete bisogno di finanziamenti, tanto meglio, tuttavia, potreste essere limitati proprio dal capitale che avete a vostra disposizione. Non dimenticate i costi di acquisizione come: IMT; registrazioni; notaio e IMU (pagati annualmente), oggi su internet si possono facilmente trovare tutti i costi inerenti all’acquisto di casa.

Se si sceglie di accendere un mutuo, è importante scegliere le condizioni e avere sotto controllo; lo spread  – è il margine che la banca ha attivato sul tasso di interesse Euribor); * il rapporto LTV  tra la garanzia e il finanziamento; il tasso di interesse (variabile o fisso), e, soprattutto, verificare che le rate per il pagamento che vi viene offerto per l’acquisizione è ragionevole e confortevole in relazione al vostro budget familiare. Non dovrebbe mai superare il 35-40 % del vostro reddito.

 

Questi tre punti sono coerenti? Siete motivati a comprare? Avete un’idea chiara di quello che vi serve e che siete disposti a comprare? Allora possiamo dire che siete pronti a comprare senza commettere errori!